L’obiettivo generale del Progetto Regionale, realizzato in collaborazione con il Ministero della Salute e gli Ospedali Riuniti di Ancona, 
è quello di implementare le misure e gli interventi necessari ad assicurare la diagnosi precoce, la presa in carico globale, la cura e l’assistenza alle donne affette da disagio psichico durante il peripartum. 
 

Gli interventi di sostegno alle donne a rischio di disagio psichico perinatale devono prevedere un approccio multidisciplinare e multiprofessionale, in una ottica di integrazione e continuità assistenziale, nell’ambito del Sistema Sanitario Nazionale.

 

In maggior dettaglio, gli obiettivi del progetto sono i seguenti:

  • Individuare precocemente la popolazione femminile a rischio di disagio psichico e psicosociale durante il periodo perinatale;
  • Mettere a disposizione dell’utenza materiale informativo e di sensibilizzazione su tali tematiche, chiarendo l’importanza dell’intervento precoce per la depressione post-partum;
  • Implementare i fattori protettivi del benessere psicologico, mediante specifiche azioni di sostegno per le donne a rischio e i loro familiari;
  • Garantire un’assistenza continuativa alle donne che lo richiedano anche nei mesi successivi al parto, offrendo colloqui diagnostico-informativi, valutando le loro condizioni di salute mentale mediante specifici strumenti di screening, fornendo colloqui psicologici di sostegno, psicoeducazione di coppia e management dell’eventuale terapia farmacologica.

 

Tali obiettivi sono stati realizzati mediante il coinvolgimento in rete di tutti i “Punti Nascita”, dei Consultori, dei Centri di Salute Mentale della Regione Marche. Essenziale è stato anche il coinvolgimento di tutti i Medici di Medicina Generale e i Pediatri di Libera Scelta della Regione.

L’obiettivo generale del Progetto Regionale, realizzato in collaborazione con il Ministero della Salute e gli Ospedali Riuniti di Ancona, è quello di implementare le misure e gli interventi necessari ad assicurare la diagnosi precoce, la presa in carico globale, la cura e l’assistenza alle donne affette da disagio psichico durante il peripartum.
 

Gli interventi di sostegno alle donne a rischio di disagio psichico perinatale devono prevedere un approccio multidisciplinare e multiprofessionale, in una ottica di integrazione e continuità assistenziale, nell’ambito del Sistema Sanitario Nazionale.

In maggior dettaglio, gli obiettivi del progetto sono i seguenti:

  • Individuare precocemente la popolazione femminile a rischio di disagio psichico e psicosociale durante il periodo perinatale;
  • Mettere a disposizione dell’utenza materiale informativo e di sensibilizzazione su tali tematiche, chiarendo l’importanza dell’intervento precoce per la depressione post-partum;
  • Implementare i fattori protettivi del benessere psicologico, mediante specifiche azioni di sostegno per le donne a rischio e i loro familiari;
  • Garantire un’assistenza continuativa alle donne che lo richiedano anche nei mesi successivi al parto, offrendo colloqui diagnostico-informativi, valutando le loro condizioni di salute mentale mediante specifici strumenti di screening, fornendo colloqui psicologici di sostegno, psicoeducazione di coppia e management dell’eventuale terapia farmacologica.

Tali obiettivi sono stati realizzati mediante il coinvolgimento in rete di tutti i “Punti Nascita”, dei Consultori, dei Centri di Salute Mentale della Regione Marche. Essenziale è stato anche il coinvolgimento di tutti i Medici di Medicina Generale e i Pediatri di Libera Scelta della Regione.

Punti

PuntiNascita